Regolamento Interno – Capo VII – Disciplina residuale

Capitolo VI

28. Modalità per la rimozione forzata

Le modalità e  le cautele richieste per la rimozione forzata dell’unità da diporto in caso di decadenza dall’assegnazione, ovvero per altra causa determinata da urgenza o necessità, qualora il socio non ottemperi al relativo provvedimento per negligenza o per altro motivo prevedono che il Consiglio Direttivo abbia  la facoltà di procedere alla rimozione forzosa del natante dal posto assegnato, per decadenza dell’assegnazione, o per altra causa determinata da urgenza o necessità, qualora non vi provveda direttamente il Socio dopo formale invito; eventuali costi sostenuti per tale operazione sono a carico del Socio interessato dal provvedimento

29. Alaggio, varo, rimessaggio, stazionamento, uso attrezzature

Modalità di:

  1. alaggio
  2. varo
  3. rimessaggio
  4. stazionamento a terra
  5. utilizzo delle attrezzature (verricelli e gru, invasature, selle, etc.)

DARSENA

La Base Nautica è aperta tutto l’anno e risulta circoscritta per la quasi totalità da una recinzione metallica con accessi pedonali e carrabili.
Le imbarcazioni vengono alate o varate dagli operatori utilizzando lo scalo di alaggio sito sul lato est della banchina.
Periodicamente o in occasione di danneggiamenti della catenaria o di altri componenti del sistema per l’accesso ai natanti o per l’ormeggio dei natanti, vengono effettuate attività per la manutenzione e il controllo della catenaria stessa. Tali attività che spesso prevedono la presenza di un sub immerso in Darsena, risultano particolarmente onerose, pertanto è formalmente richiesta la partecipazione attiva di tutti soci. Per la suddetta partecipazione è prevista l’acquisizione di punti di merito utili per la graduatoria annuale della lista di assegnazione e mantenimento. I Soci sono preventivamente informati affinché ciascuno possa fornire tempestivamente la propria disponibilità; in base alla partecipazione, per ciascun intervento viene redatto l’elenco dei Soci effettivamente partecipanti all’iniziativa.
Il Socio assegnatario di posto barca presso la Base Nautica (Darsena) deve provvedere a ormeggiare adeguatamente il proprio natante (corpi morto, cime) al fine di evitare nelle giornate ventose o in caso di mare mosso, possibili danni al proprio natante ed ai natanti vicini, a persone o cose.

CENTRO SPORTIVO

Il Centro Sportivo è aperto tutto l’anno, durante la stagione invernale si provvede però al ricovero delle barche dei Soci che non ne prevedono l’utilizzo, usufruendo di spazi concessi dai lidi adiacenti. L’area in concessione viene recintata nella stagione invernale, arretrando il fronte mare al fine di garantire il rimessaggio in condizioni di sicurezza di tutti i natanti. All’avvio della stagione primavera-estate si procede all’operazione inversa ed alla collocazione dei natanti sull’Arenile in base alle disposizioni stabilite dal Consiglio Direttivo all’atto della pubblicazione della graduatoria annuale. Tali attività risultano particolarmente onerose, pertanto è formalmente richiesta la partecipazione attiva di tutti soci assegnatari di posti barca presso il Centro Sportivo, per esse è prevista l’acquisizione di punti di merito utili per la graduatoria annuale della lista di assegnazione e mantenimento. I Soci sono preventivamente informati affinché ciascuno possa fornire tempestivamente la propria disponibilità, viene redatto l’elenco dei Soci aderenti ed effettivamente partecipanti all’iniziativa. Il Socio assegnatario di posto barca presso il Centro Sportivo deve provvedere a immobilizzare stabilmente il proprio natante (corpi morto, cime) al fine di evitare nelle giornate ventose possibili danni al proprio natante ed ai natanti vicini, a persone o cose; i natanti posti sull’arenile devono altresì risultare sopraelevati a mezzo di pali, carrelli o invasi ed essere posizionate in modo tale da favorire l’uscita dell’acqua piovana;

30. Disposizioni per l’ormeggio

Disposizioni di dettaglio per l’ormeggio:

  1. Descrizione del sistema di ormeggio presso la Base Nautica (Darsena)
  2. Parabordi:
  3. Cime d’ormeggio:
  4. Sistema antistrappo:
  5. etc…

DARSENA

SISTEMA DI ORMEGGIO DELLA BASE NAUTICA

Il sistema di ormeggio dei natanti presso la Base Nautica (Darsena) comprende una catenaria principale, immersa nello specchio d’acqua antistante la banchina e posata a circa 15 m dal ciglio banchina.

Alla catenaria di cui sopra, mediante adeguato maniglione (in gergo detto GRILLO) sono collegati dei tratti di catena secondaria (detti in gergo PENDINI) (uno per ciascun posto barca) della lunghezza di circa 6 m, distribuiti a intervalli di 2, 5 m l’uno dall’altro.

A ciascun PENDINO mediante adeguato maniglione e redancia è collegata la cima di ormeggio; a sua volta a ciascuna cima di ormeggio è collegata una cima di servizio (cima di richiamo) che è collegata all’anello di ormeggio del posto barca di seguito meglio definito.

REGOLE DI ORMEGGIO 

Fino a nuova sistemazione dei punti di ancoraggio in banchina, a ciascun posto barca compete uno spazio d’acqua teorico di larghezza totale di 2,5 m e lunghezza di circa 15 m (in pratica a partire dal ciglio banchina fino al confine di concessione) sul quale insiste una passerella in legno compresa tra due anelli di ormeggio.

Guardando il natante dalla banchina, la cima di richiamo va lasciata legata all’anello di ormeggio di DESTRA.

Pertanto l’anello di DESTRA è l’anello di ormeggio del posto barca.

PARABORDI

Accettazione incondizionata delle norme per l’ormeggio in banchina o ai pontili stabiliti dal CDS, circa l’uso di un parabordo del tipo stabilito dal CDS per ogni due metri di lunghezza sui due lati dell’imbarcazione.

CIME DI ORMEGGIO

Adeguati materiali d’ormeggio (cime di ormeggio, cima di servizio (cima di richiamo), molloni parastrappo, catena di sicurezza ecc.)  delle dimensioni indicate dall’addetto o dal responsabile nominato dal CDS e debitamente rinnovati all’occorrenza.

Provvedimenti in caso di necessità e/o emergenza.

Qualora la Sezione dovesse rinunciare temporaneamente o a titolo definitivo ad una parte dello specchio acqueo in concessione, tale spazio dovrà essere lasciato libero dai soci intestatari secondo il criterio della lista d’attesa.

Qualora per modificare o riparare opere a terra o in mare, per dragare i fondali, per cambiare gli ormeggi, ecc., sia riconosciuta per forza maggiore la necessità di rimuovere e tirare in secco le imbarcazioni, ne sarà dato tempestivo avviso ai singoli soci proprietari, affinché provvedano a loro spese a quanto necessario; in difetto, sarà provveduto dalla Sezione a tutto rischio e spese dei soci interessati. 

Lo stesso dicasi per motivi di sicurezza, ove in caso d’urgenza si provvederà immediatamente, salvo successiva comunicazione al proprietario. 

Se per incuria o negligenza del proprietario, l’imbarcazione si trovi in situazioni di pericolo, la Sezione o chi per essa – senza che ciò costituisca un obbligo – potrà intervenire per impedire la perdita o il deterioramento dell’imbarcazione, addebitando al proprietario le relative spese.      

Tutti i natanti ORMEGGIATI presso la Base Nautica (Darsena) devono obbligatoriamente esporre la targhetta numerata assegnata dalla Sezione, per una pronta identificazione, da posizionare a sia a poppa che a prua dell’imbarcazione, tale targhetta adesivo attesta l’avvenuto pagamento annuale. I natanti non possono stazionare al di fuori del posto assegnato, salvo casi di emergenza (mareggiate, etc…) e comunque, cessata l’emergenza, devono essere prontamente ricollocate al proprio posto a cura del Socio.

CENTRO SPORTIVO

Il Socio deve mantenere pulito il proprio natante e l’area immediatamente circostante ad esso rimuovendo i depositi di sabbia portati dal vento, è consigliabile dotare il natante di un telone di copertura impermeabile saldamente fissato all’imbarcazione che in caso di chiusura totale deve riportare il numero di riconoscimento assegnato al natante. Qualora il Socio decida di chiudere con lucchetto il proprio natante, deve consegnare copia delle chiavi munite di cartellino di identificazione alla Sezione che, in caso di necessità, potrà disporne lo spostamento.

Tutti i natanti sull’arenile e sulle rastrelliere devono obbligatoriamente esporre la targhetta numerata assegnata dalla Sezione, per una pronta identificazione, da posizionare preferibilmente a poppa dell’imbarcazione, tale targhetta adesivo attesta l’avvenuto pagamento annuale.

I natanti non possono stazionare al di fuori del posto assegnato, salvo casi di emergenza (mareggiate, etc) e comunque, cessata l’emergenza, devono essere prontamente ricollocate al proprio posto a cura del Socio. 

I corridoi di alaggio-varo e gli spazi comuni non assegnati per il rimessaggio devono essere impegnati per il tempo strettamente necessario alla manovra e pulizia, salvo casi di emergenza.

Carrelli di trasporto, vele, pagaie, remi, alberi, mute o accessori del natante o del carrello di trasporto non devono essere lasciati in posti non consentiti (panchine, sedie ecc.), ma riposti negli appositi luoghi;

31. Deposito materiali

Modalità di deposito di materiali in magazzino, nel rispetto delle norme di sicurezza (con parti­colare riferimento a sostanze combustibili, olio lubrificante, solventi, etc.):

DARSENA

Presso la base Nautica (Darsena), sul lato ovest del piazzale Motopesca Pinguino, è installato un prefabbricato metallico tipo container che ha funzione di deposito materiali per ormeggio (cime di ormeggio, catene, cime di richiamo).

I Soci titolari delle concessioni del posto barca riceveranno le chiavi per l’accesso al box ed utilizzare i materiali in deposito in caso di necessità.

I materiali utilizzati verranno addebitati ai soci titolari del posto barca.

In caso di mancato rinnovo la chiave sarà restituita presso la Segreteria

Presso il deposito materiali sarà conservato un gruppo elettrogeno con il quantitativo di carburante strettamente indispensabile (max 3 litri)

CENTRO SPORTIVO

Esclusivamente nel periodo ottobre-marzo, a richiesta i Soci possono effettuare piccoli interventi di manutenzione sul proprio natante, nel rispetto delle leggi vigenti in materia di protezione ambientale, eventuali inadempienze comportano la decadenza immediata della concessione o l’assegnazione di punti di demerito nella graduatoria secondo la gravità del fatto, deliberati a cura del Consiglio Direttivo, a cui è possibile ricorrere, come unico grado di ricorso, al Collegio dei Probiviri di Sezione

32. Servizi igienici, docce, stipetti

Modalità di utilizzo di:

  1. locali igienici e docce,
  2. stipetti spogliatoio:
  3. armadi:
  4. ripostigli:
  5. altro:

DARSENA

In attesa di realizzare la nuova sede completa di servizi, ai soci concessionari di ormeggio natante presso la base Nautica (Darsena turistica) sarà consegna la chiave del locale servizi igienici posto sul lato sud del piazzale Motopesca Pinguino

I Soci, nell’utilizzo delle aree destinate alla Basa Nautica, devono tener presente che le stesse devono poter esser utilizzate da tutti i Soci, per cui devono occupare il minor spazio possibile e rispettare norme di buona educazione, non ingombrando le zone in ombra con oggetti personali.

Si raccomanda ai Soci di sorvegliare con attenzione i minori, per la loro incolumità e per evitare eventuali danni alle persone e alle cose, danni che saranno addebitati al Socio accompagnatore.

Particolare cura deve essere tenuta per mantenere puliti gli spazi comuni.

I bagni devono essere lasciati sempre perfettamente puliti, nel rispetto dei successivi utilizzatori. Particolare attenzione deve essere dedicata a non lasciare materiale organico (pesce, residui alimentari ecc).

I rifiuti eventualmente prodotti devono essere allontanati fino a quando non saranno posizionati   contenitori previsti per la raccolta differenziata.

L’uso dei natanti e dei servizi è concesso ai Soci in regola con il versamento del contributo supplementare annuale previsto.

Particolare cura deve essere posta nell’uso e manutenzione delle attrezzature al fine di garantirne il regolare funzionamento e prevenire danni alla salute e sicurezza dei Soci.

Qualsiasi danno o malfunzionamento ad attrezzature ed infrastrutture o richieste deve essere comunicato al Responsabile della Base Nautica (Darsena) e deve essere registrato nel relativo Diario di Bordo Darsena riportato in allegato n. 6.  La Sezione, non assumendo alcun obbligo di deposito o sorveglianza, non assume alcuna responsabilità in caso di furto o di scambio di oggetti di proprietà dei Soci e dei loro ospiti nell’ambito della Base Nautica (Darsena).

I Soci che hanno necessità di comunicare informazioni su attività sociali ed eventuali annunci di compravendita devono utilizzare esclusivamente le apposite bacheche predisposte che saranno periodicamente aggiornate per consentire la più ampia partecipazione di tutti i Soci.

Tutti Soci frequentatori della Base Nautica sono tenuti alla vigilanza per evitare che estranei alla Base Nautica entrino nella zona in concessione.

CENTRO SPORTIVO

I Soci, nell’utilizzo delle aree destinate al relax, devono tener presente che le stesse devono poter esser utilizzate da tutti i Soci, per cui devono occupare il minor spazio possibile e rispettare norme di buona educazione, non ingombrando le zone in ombra con oggetti personali.

Si raccomanda ai Soci di sorvegliare con attenzione i minori, per la loro incolumità e per evitare eventuali danni alle persone e alle cose, danni che saranno addebitati al Socio accompagnatore.

Particolare cura deve essere tenuta per mantenere pulita la spiaggia e gli spazi comuni. Le docce devono essere utilizzate con accortezza e mai per gioco, tenendo sempre presente che tutti devono poterle utilizzare.

I bagni e gli spogliatoi devono essere lasciati sempre perfettamente puliti, nel rispetto dei successivi utilizzatori. Particolare attenzione deve essere dedicata a non intasare i lavelli con sabbia e residui alimentari.

I rifiuti eventualmente prodotti devono essere depositati nei contenitori previsti per la raccolta differenziata.

L’uso dei natanti e degli attrezzi della palestra è concesso ai Soci in regola con il versamento del contributo supplementare annuale previsto, fatti salvi gli orari in cui sono destinati alle squadre agonistiche ed ai Campus Estivi.

Particolare cura deve essere posta nell’uso e manutenzione delle attrezzature al fine di garantirne il regolare funzionamento e prevenire danni alla salute e sicurezza dei Soci.

Il locale ristoro può essere concesso in uso per la distribuzione di pasti preconfezionati, fatti salvi gli orari in cui sono destinati alle squadre agonistiche ed ai Campus Estivi, previa prenotazione e pagamento anticipato in Segreteria della quota giornaliera prevista.

Il locale deve essere lasciato sempre perfettamente pulito, nel rispetto dei successivi utilizzatori. Considerando la peculiarità del locale ristoro, eventuali utilizzi impropri e senza preventiva prenotazione e pagamento comportano emissione di un provvedimento di sospensione temporanea della frequenza a carico del Socio responsabile dell’organizzazione dell’evento.

Qualsiasi danno o malfunzionamento ad attrezzature ed infrastrutture o richieste deve essere comunicato al Responsabile del Centro Sportivo e deve essere registrato nel relativo Diario di Bordo riportato in allegato n. 5. 

La Sezione, non assumendo alcun obbligo di deposito o sorveglianza, non assume alcuna responsabilità in caso di furto o di scambio di oggetti di proprietà dei Soci e dei loro ospiti nell’ambito del Centro Sportivo.

I Soci che hanno necessità di comunicare informazioni su attività sociali ed eventuali annunci di compravendita devono utilizzare esclusivamente le apposite bacheche predisposte che saranno periodicamente aggiornate per consentire la più ampia partecipazione di tutti i soci.

Tutti Soci frequentatori del Centro Sportivo sono tenuti alla vigilanza per evitare che estranei alla Sezione entrino nella zona in concessione.

33. Rapporti con il personale addetto

La disciplina dei rapporti con il personale addetto alla banchina in Darsena, al Centro Sportivo, alle attrezzature o alla guardiania è improntata al rispetto reciproco ed alla correttezza: i recapiti telefonici dei Soci sono registrati su apposito elenco disponibile presso la Segreteria e le Strutture affinché sia possibile comunicare tempestivamente eventuali problematiche inerenti la sicurezza.